Come essere più disciplinati nella vita: la guida definitiva

Come essere più disciplinati nella vita: la guida definitiva

In questo articolo scoprirai come essere più disciplinato sul lavoro e nella tua vita privata per diventare più produttivo, raggiungere i tuoi obiettivi professionali e essere molto più soffisfatto sul lavoro e nella tua vita privata.

Ma prima di passare a questi consigli, è importante capire cosa può fare una buona disciplina per la qualità della tua vita professionale e personale. Ecco alcuni risultati della ricerca scientifica.

Una meta-analisi di De Ridder e al. (2012) mostra l’effetto positivo dell’autocontrollo sull’attuazione di tutti i risultati desiderabili. Al contrario, un debole autocontrollo è positivamente associato a comportamenti indesiderati come, ad esempio, la procrastinazione Steel (2007).

Infine, diversi studi recenti hanno dimostrato che un alto autocontrollo è associato positivamente a una maggiore soddisfazione della vita, più emozioni positive e meno emozioni negative (Cheung, Gillebaart, Kroese & De Ridder, 2014; Grund, Grunschel, Bruhn and Fries, 2015; Hofmann, Luhmann, Fisher, Vohs and Baumeister, 2014; Wiese et al., 2017).

È per questi motivi che essere più disciplinati sul lavoro e nella vita privata diventa una questione essenziale per creare una vita piena di soddisfazioni e risultati. Se questi aspetti della vita sono importanti per te, ti consiglio di scoprire i miei consigli per diventare più disciplinato.

Ma prima di passare ai consigli è importante definire cos’è l’autocontrollo. L’autocontrollo può essere definito come la capacità di modificare o superare i modelli di risposta dominanti e la capacità di regolare il comportamento, i pensieri e le emozioni (Bandura, 1989; Carver & Scheier, 1981, 1982; Metcalfe & Mischel, 1999 ; Rothbaum et al., 1982; Vohs & Baumeister, 2004).

Eccoti i mei 6 suggerimenti per migliorare la tua disciplina.

Come essere più disciplinati sul lavoro e nella tua vita privata?

Ora che hai capito l’importanza di sviluppare la tua disciplina, ecco brevemente i miei 6 suggerimenti per essere più disciplinato nella tua vita professionale e personale:

1 – Inizia con i tuoi valori

2 – Identifica la tua motivazione più importante

3 – Definisci il tuo obiettivo professionale o personale più importante dell’anno

4 – Usa il potere delle abitudini

5 – Impegnati con altre persone

6 – Sii proattivo per resistere meglio alle tentazioni e rafforzare il tuo autocontrollo

1 – Inizia con i tuoi valori

Come hai già letto negli articoli precedenti, avere una visione chiara dei tuoi valori è importante per agire in coerenza con essi e perseguire obiettivi significativi.

Secondo Hutcherson e al. l’autocontrollo (2017) può essere considerato come una forma di decisione basata su valutazioni soggettive del valore di diverse alternative. Questi stessi autori suggeriscono che l’autocontrollo potrebbe essere migliorato riequilibrando il valore assegnato a una data alternativa.

La tua difficoltà a diventare disciplinato potrebbe quindi dipendere da una valutazione errata del valore che attribuisci a una determinata situazione.

Consiglio pratico: verifica la coerenza tra i tuoi valori e il valore che assegni a ogni alternativa

Se non vivi coerentemente con i tuoi valori più importanti, una possibile soluzione è quella di fare un passo indietro rispetto alle tue decisioni passate e presenti.

Innanzitutto, rifletti su un evento passato in cui hai agito senza rispettare i tuoi valori più importanti. Puoi scegliere un evento personale o professionale.

Poi concediti il ​​tempo per ricordare il valore assegnato a ciascuna delle possibili opzioni. Ora che sei pienamente associato a questa situazione, saresti ancora pronto a valutare le diverse alternative allo stesso modo?

Probabilmente no, perché ora capisci che la tua percezione era sbagliata o almeno esagerata.

Cosa faresti diversamente ora se potessi tornare indietro nel tempo?

Ora pensa a una situazione attuale che è problematica per te e rispetto alla quale stai valutando la validità di diverse alternative.

Ora chiudi gli occhi e diventa uno spettatore di questa situazione come se stessi guardando te stesso prendere questa decisione.

Ritieni che il valore assegnato a ciascuna opzione sia veramente oggettivo?

In caso contrario, misura l’ampiezza del divario e ridefinisci il valore assegnato a ciascuna alternativa. Ora apri gli occhi e controlla se questa nuova valutazione rispetta i tuoi valori più importanti. Se è così, sarai in grado di:

  • fare scelte migliori
  • intraprendere azioni più efficaci
  • raggiungere i tuoi obiettivi più velocemente

Conoscere i tuoi valori ti permetterà di crescere come persona diventando più disciplinato. Ora che capisci l’importanza di basare le tue decisioni sui tuoi valori, ti suggerisco di scoprire il mio secondo consiglio per essere più disciplinato, cioè identificare la tua motivazione più importante.

2 – Identifica la tua motivazione più importante

Hai diverse ragioni per diventare più disciplinato sul lavoro o nella tua vita privata, ma alcune motivazioni sono più importanti di altre.

Non accontentarti di ciò che ti sembra più ovvio. Prenditi il ​​tempo necessqrio per arrivare al cuore di ciò che ti fa alzare dal letto pieno di entusiasmo ogni mattina.

Uno dei modi per identificare la tua motivazione più importante consiste nell’immaginare come ti sentirai quando raggiungerai il tuo obiettivo.

In questo senso, Bartels e Rips (2010) mostrano che una fonte di fallimento in termini di autocontrollo è l’incapacità di mostrare empatia per una versione futura di se stessi.

Per dirla semplicemente, la difficoltà di immaginare la persona che puoi diventare quando raggiungerai un risultato e quindi la difficoltà a provare una connessione emotiva con la versione futura di te stesso, influisce negativamente sulla capacità di essere più disciplinati.

È per questo motivo che gli interventi che rendono il futuro più reale hanno mostrato una certa efficacia come mezzo per aumentare l’autocontrollo, Duckworth e al. (2018). Vediamo come applicare i risultati di questa ricerca alla tua scelta di essere più disciplinato.

Consiglio pratico: connettiti alla versione futura di te stesso

Immagina la persona che diventerai una volta raggiunto il tuo obiettivo e rispondi alle seguenti domande:

Quali emozioni sto vivendo in questo momento?

Cosa è cambiato nella mia vita?

Qual è il mio nuovo modo di pensare e di esprimermi?

Quali nuove azioni posso intraprendere?

Quali sono le mie scelte?

Cosa non sono in grado di realizzare ora?

Per facilitare ulteriormente questo processo, procedi per gradi avanzando nel tempo e ponendoti le domande precedenti andando sempre più lontano nel tempo.

Per esempio :

Quali emozioni provo ora, solo un anno dopo essere riuscito a diventare più disciplinato?

Cosa è cambiato nella mia vita, 5 anni dopo essere diventato più disciplinato nel mio lavoro?

Cosa sono in grado di realizzare ora, 10 dopo essere diventato disciplinato nella mia vita personale?

Procedendo in questo modo, prendendo il tempo di provare le emozioni associate a questa realtà potenziale, riuscirai a diventare più disciplinato sul lavoro e nella tua vita privata.

Essere consapevoli della tua motivazione più importante ti permetterà di essere più felice rafforzando al contempo la tua disciplina.

Ora che capisci l’importanza di basare le tue azioni sulla tua motivazione più forte, ti suggerisco di passare al mio terzo consiglio per essere più disciplinato, vale a dire, definire il tuo obiettivo professionale o personale più importante dell’anno .

3 – Definisci il tuo obiettivo professionale o personale più importante dell’anno

È importante scegliere obiettivi che siano importanti per te e che ti consentano di esprimere la tua vera natura e quindi di essere te stesso.

In questo senso, come lo mostrano le ricerche secondo la teoria dell’autodeterminazione (Deci e Ryan, 2000), gli individui hanno più successo nel raggiungere obiettivi che riflettono i loro veri interessi e valori (Milyavskaya, Inzlicht, Hope e Koestner, 2015 ; Sheldon & Elliot, 1999) e il loro sé intrinseco o vero (Sheldon, 2002; Sheldon, Ryan, Rawsthorne e Ilardi, 1997). Il vero sé rappresenta la convinzione di una persona su chi “realmente è, indipendentemente dal suo comportamento esteriore” (Schlegel, Hicks, King & Arndt, 2011, p. 745) ed è quindi spesso in contrasto con il sé pubblico degli individui (cioè chi sono le persone intorno agli altri, anche se non è proprio quello che sono).

In sintesi, se vuoi realizzarti mentre massimizzi le tue possibilità di raggiungere i tuoi obiettivi, scegli di perseguire obiettivi che soddisfino ciò che è importante per te e non ciò che gli altri si aspettano da te.

Stravrova, Pronk e Kokkoris (2018) mostrano che l’autocontrollo influenza positivamente il perseguimento di obiettivi coerenti con il sé intrinseco e il raggiungimento di questi stessi obiettivi.

Adesso capisci che essere più disciplinato ti permetterà di sentirti più soddisfatto raggiungendo contemporaneamente gli obiettivi che sono più importanti per te.

Consiglio pratico: definisci un solo obiettivo specifico e coerente con la persona che sei davvero

Non puoi migliorare tutto in una volta!

Identifica con precisione quale aspetto della tua organizzazione devi migliorare in modo prioritario.

Un modo efficace per scegliere questo aspetto consiste nel partire dal tuo obiettivo professionale o personale più importante dell’anno.

Una volta definito questo obiettivo, puoi scrivere un elenco di soluzioni che ti consentiranno di compensare la mancanza di disciplina sul lavoro o nella vita privata.

Queste soluzioni possono essere azioni da intraprendere per colmare il divario tra il tuo stato attuale e lo stato ideale che vorresti raggiungere.

Ecco come puoi procedere:

  • fissa un obiettivo che ti consenta di far emergere la tua vera identità
  • verifica se questo obiettivo non è in realtà un modo di conformarti a ciò che il mondo esterno si aspetta da te
  • crea un piano d’azione, essendo particolarmente specifico riguardo alle prime azioni che intraprenderai
  • valuta l’efficacia delle tue azioni e migliora il tuo approccio
  • congratulati con te stesso per i risultati raggiunti e pianifica le azioni successive nella tua to-do list

In questo modo sarai in grado di focalizzare le tue abilità sull’obiettivo più importante dell’anno, diventando allo stesso tempo più disciplinato giorno dopo giorno.

Definire il tuo obiettivo professionale e personale più importante dell’anno ti consentirà di diventare più produttivo e allo stesso tempo più disciplinato.

Ora che capisci l’importanza di basare le tue azioni sui tuoi obiettivi più importanti, ti suggerisco di passare al mio quarto consiglio per essere più disciplinato, cioé usare il potere delle abitudini.

4 – Usa il potere delle abitudini

Lavorare nello sforzo basandosi esclusivamente sulle tue fonti di motivazione e sui tuoi sforzi coscienti potrebbe non essere sufficiente per superare la mancanza di disciplina.

Diventare disciplinati sul lavoro e nella vita privata richiede di sviluppare un nuovo atteggiamento sul lavoro e nella vita personale. Uno dei migliori modi per farlo è creare, perfezionare e rafforzare nuove abitudini.

In un articolo precedente sulla produttività, ho discusso di ricerche che dimostrano che un modo molto efficace per sviluppare nuove abitudini consiste nell’utilizzare il potere dei fattori contestuali. Si tratta di vari elementi che faciliteranno l’esecuzione di una nuova abitudine, anche in situazioni di scarsa motivazione.

Questi risultati sono coerenti con quelli di De Ridder e al. (2012) che mostrano che l’autocontrollo ha un effetto maggiore nel caso di comportamenti automatici rispetto a quelli che possono essere controllabili. In questo senso, le meta-analisi mostrano che l’autocontrollo è più fortemente associato a comportamenti automatici che a comportamenti volontari (De Ridder e al., 2012).

Infine, come mostrano le ricerche, le differenze in termini di autocontrollo non dipenderebbero dalle differenze individuali. È possibile che le persone con forte autocontrollo non lavorino solo più duramente delle persone con basso autocontrollo, e che la differenza cruciale tra le persone con alto controllo e le persone con basso controllo do sé non risiede in una capacità innata di inibire gli impulsi, ma piuttosto in routine inadatte deboli e routine adattative forti capaci di economizzare che permettono loro di risparmiare la loro energia d’autocontrollo per dei tentativi di avviare il perseguimento dell’obiettivo (Mann e al., 2013).

È per questi motivi che preparare il terreno per comportamenti più disciplinati sul lavoro e nella vita privata diventa essenziale per realizzare i tuoi progetti più importanti.

In pratica, ciò comporta la ricerca di stratagemmi che vi permetteranno di modificare più facilmente i vostri schemi comportamentali automatici sostituendoli con altri molto più produttivi.

La componente di iniziazione dell’autocontrollo (adottare comportamenti voluti) è una parte essenziale dell’autoregolazione efficace (De Ridder e al., 2012). Ciò significa che per essere più disciplinati non è sufficiente evitare comportamenti improduttivi, ma è anche importante creare nuove abitudini più efficaci e in linea con gli obiettivi che ti prefiggi.

Consiglio pratico: prepara il terreno per le tue nuove abitudini

Inizia con il tuo obiettivo più importante dell’anno e pensa alle sfide che potresti dover affrontare per raggiungere questo risultato.

Poi, una volta identificati questi ostacoli, scrivi una lista di tutti i cambiamenti che puoi apportare alla tua vita professionale e personale al fine di facilitare o automatizzare comportamenti che ti consentano di superare gli ostacoli precedentemente identificati.

Lo scopo è quello di eliminare in anticipo qualsiasi situazione che metta a rischio l’autocontrollo e la motivazione.

Successivamente pianifica questi cambiamenti comportamentali nella tua to-do list e agisci.

Valuta l’efficacia delle tue azioni e, se non stai progredendo, identifica ciò che blocca la tua evoluzione e intraprendi azioni regolari per migliorarti.

Procedendo in questo modo unirai l’efficacia di tre componenti essenziali dell’autocontrollo, ovvero la pianificazione, la risoluzione di problemi e la creazione di nuove abitudini. Questo ti permetterà di essere più disciplinato sia sul lavoro che nella tua vita personale.

L’uso del potere delle abitudini ti permetterà di diventare più disciplinato pur essendo meno nello sforzo cosciente. Ora che capisci l’importanza di usare le abitudini a tuo vantaggio, ti suggerisco di passare al mio quinto consiglio per essere più disciplinato, cioè impegnandoti con altre persone.

5 – Impegnati con altre persone

La tua cerchia professionale o personale può essere una motivazione ulteriore per permetterti di diventare più disciplinato.

Come lo mostrano le ricerche in psicologia sociale, inclusa quella di Robert Cialdini, un modo per cambiare comportamento è mostrare impegno e agire coerentemente con quest’impegno iniziale.

Le ricerche mostrano anche che monitorare il tuo comportamento rendendolo pubblico e registrato rende più facile il raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Consiglio pratico: impegnati con una persona che vuole diventare più disciplinata come te

Rendi più facile il tuo cambiamento trovando un’altra persona che vuole diventare più disciplinata nella sua vita personale o professionale. A seconda del tuo obiettivo, scegli un collega o un amico che vuole progredire come te.

Prendi un foglio per te e uno per il tuo partner. In questo foglio scrivi:

  • l’obiettivo che vuoi raggiungere
  • le azioni che attuerai per riuscirci
  • i vantaggi per te se raggiungi il tuo obiettivo
  • gli svantaggi se fallisci
  • il comportamento che il tuo partner dovrebbe avere se non rispetti i tuoi impegni

Il tuo partner seguirà lo stesso processo e poi vi scambierete il vostro foglio.

In questo modo, aumenterete entrambi la vostra motivazione diventando ciascuno il garante del comportamento dell’altro.

Impegnarti con altre persone ti permetterà di diventare più disciplinato. Ora che capisci l’importanza di avere una motivazione esterna, ti propongo di passare al mio sesto consiglio per essere più disciplinato, cioè essere proattivo.

6 – Sii proattivo per resistere meglio alle tentazioni e rafforzare il tuo autocontrollo

Gli stati psicologici associati al benessere e al corretto funzionamento possono promuovere l’autocontrollo, il che supporta ulteriormente l’idea che l’autocontrollo non è una questione di inibizione in sé, ma consiste piuttosto nel prendere misure per raggiungere gli obiettivi desiderati (dimensione iniziatica dell’autocontrollo), De Ridder e Gillebaart (2016).

Ricerche recenti mostrano che contrariamente a quanto si potrebbe pensare, l’autocontrollo dipende innanzitutto da un comportamento attivo da parte dell’individuo al fine di creare le migliori condizioni per agire al fine di raggiungere gli obiettivi desiderati.

In conformità con queste ricerche, il modo più efficace per essere disciplinati nella tua vita consiste nell’essere focalizzato maggiormente sull’azione volta al perseguimento dei tuoi progetti e meno nel resistere alle varie difficoltà che puoi incontrare.

Un modo per diventare più proattivi consiste nel combinare il contrasto mentale con le intenzioni di implementazion o attuazione.

In questo senso, le ricerche mostrano che dopo aver articolato un obiettivo, un individuo si oppone mentalmente al risultato positivo immaginato (“Quale sarebbe il miglior risultato per raggiungere questo desiderio?”) all’ostacolo che si frappone (“Cosa – cosa potrebbe impedirmi di realizzare questo desiderio? ”). Infine, l’individuo elabora un piano (“Qual è il modo efficace per superare questo ostacolo?”). Questa combinazione (MCII) ha dimostrato di essere più efficace nel sostenere l’autocontrollo rispetto alla creazione di intenzioni di attuazione o al solo contrasto mentale (Adriaanse et al., 2010; Kirk, Oettingen e Gollwitzer , 2013).

Infine, Nielsen, Gwozdz e De Ridder (2019) mostrano che una volta esposti a una situazione che può causare meno autocontrollo, il dispiegamento dell’attenzione (focalizzare l’attenzione volontariamente su un’altra situazione o oggetto) e rivalutazione (modificare significato attribuito a una determinata situazione) sono strategie d’autocontrollo molto più efficaci di quelle di evitamento.

Un’altra strategia molto efficace per rafforzare l’autocontrollo è la valutazione congiunta che consiste nell’esaminare almeno due alternative contemporaneamente, poiché ciò consente di effettuare scelte più autocontrollate e razionali Duckworth e al. (2018).

Consiglio pratico: programma il tuo attacco e la tua difesa

Diventare più disciplinati comporta due aspetti: cosa fai per rimanere disciplinato e cosa fai per evitare di essere indisciplinato.

Detto questo, inizia con il tuo obiettivo più importante dell’anno e procedi come segue:

  • definisci due strategie, una per l’attacco e l’altra per la difesa
  • struttura la tua strategia d’attacco identificando in anticipo potenziali ostacoli e soluzioni per superarli
  • organizza la tua strategia di difesa identificando tutte le situazioni e le persone che potrebbero mettere a repentaglio la tua disciplina e scrivi un elenco di antidoti a questi pericoli

In poche parole, immagina di voler diventare disciplinato per risparmiare più soldi per la tua pensione o per altro progetti personali.

La tua strategia d’attacco potrebbe essere quella di programmare prelievi diretti su un conto di risparmio o darti i mezzi per aumentare le tue entrate.

Al contrario, la tua strategia di difesa può consistere nel ridurre i tuoi acquisti impulsivi implementando una procedura che ti consenta di:

  • focalizzare la tua attenzione sul tuo obiettivo più importante dell’anno
  • mettere maggiormente in discussione la pertinenza delle tue spese
  • confrontare una spesa con altre opzioni più allineate al tuo obiettivo

Conclusione su come essere più disciplinati nella vita privata e al lavoro

Questo articolo su come essere disciplinati è finito. Se ti è piaciuto, puoi condividerlo con i tuoi contatti via e-mail o sui social network.

Se siete interessati al tema della produttività, vi invito a consultare tutti i miei articoli sulla produttività.

Se desideri beneficiare delle competenze di un coach esperto in produttività e gestione del tempo, scrivici ora utilizzando il nostro modulo di contatto.

Questo articolo è disponibile anche in altre lingue

English: How to improve your self-discipline: the ultimate guide

Français : Comment être plus discipliné dans votre vie : le guide ultime

Lascia un commento